di: Carmelita Cianci

RICETTA Rintrocilo al sugo di pelosi


Una preparazione tipica della Costa dei Trabocchi

Il Rintrocilo è una pasta diffusa nel territorio Frentano e che lega la sua origine alla tradizione contadina e pastorale. Per aspetto può ricordare la pasta alla chitarra, tuttavia ne differisce in quanto nella sua lista ingredienti non contempla le uova, bensì soltanto farina di grano duro, acqua e sale.

Il nome rintrocilo deriverebbe dal caratteristico matterello dalle profonde scanalature utilizzato, dopo aver steso la sfoglia, per tagliare la pasta. Era molto in voga prima prima dell’avvento della “chitarra-maccarunare”, lo “strumento” dalle corde metalliche ideato per rendere più facile la vita delle massaie.

Nell’entroterra il rintrocilo viene solitamente condito con sugo di carni miste, mentre sulla Costa dei Trabocchi con quello di pelosi, granchi dal carapace ricoperto da lunghe setole.

La ricetta che riportiamo è quella con il sugo di pelosi. Per realizzare la pasta avrete bisogno del matterello scanalato.

INGREDIENTI

Per il rintrocilo:
- 400 g di farina di grano duro
- Un pizzico di sale
- Acqua q.b.

Per il condimento:
- 1 litro di passata di pomodoro a pera d’Abruzzo
- olio evo a piacimento
- 4 granchi pelosi medi
- 2 spicchi di aglio
- 1/2 peperone fresco rosso
- 1 bicchiere di vino trebbiano d’Abruzzo per sfumare i crostacei
- 1/2 bicchiere di acqua

PREPARAZIONE

Rintrocilo al sugo di pelosi
Rintrocilo al sugo di pelosi

Fase 1
Iniziate dal sugo. In un capiente tegame aggiungete l’olio evo, l’aglio schiacciato, e mezzo peperone rosso. Fate soffriggere, quindi unite i granchi e lasciate cuocere per qualche minuto. A questo punto sfumate con il Trebbiano d’Abruzzo, appena il vino si sarà ritirato, aggiungete la passata di pomodoro e lasciate in cottura a fuoco lento per almeno un paio d’ore. In questo lasso di tempo, se il sugo si asciuga troppo, aggiungete di tanto in tanto un po’ di acqua. Appena il condimento di pelosi sarà pronto, rimuovete l’aglio.

Fase 2
Preparate la pasta. Su una spianatoia versate a fontana la farina, aggiungete il sale, e un po’ alla volta l’acqua fino a quando l’impasto non risulterà manipolabile. Lavorate per bene così da ottenere una pasta dalla consistenza elastica e dalla superficie liscia.

Fase 3
Con un matterello iniziate a stendere la pasta, aiutatevi con la farina così che non si attacchi. Una volta stessa la sfoglia, con l’aiuto del matterello scanalato iniziate a tagliare la pasta, otterrete così il rintrocilo.

Fase 4
Portate l’acqua salate ad ebollizione, aggiungete la pasta e lasciate cuocere per almeno 5/6 minuti. Scolate al dente e unite al sugo di pelosi nel tegame, amalgamate e mantecate per bene così che il rintrocilo assorba per bene il sugo, quindi impiattate e servite.

 

 

[Crediti | Foto di Carmelita Cianci]

Trova in zona